L’amministrazione comunale di Feltre è impegnata dal 2019 a redigere il nuovo Piano gli Interventi, detto PI.
E’ uno strumento di pianificazione urbanistica previsto dalla Legge urbanistica Regionale del 2004 attraverso il quale, tra le altre cose, si individuano le destinazioni d’uso di un territorio e gli indici edilizi. Con il PI si definisce anche come salvaguardare il patrimonio storico, ambientale e culturale territoriale attraverso coerenti e sostenibili modalità di trasformazione e di conservazione. Inoltre disciplina le attività produttive esistenti nonché quelle da trasferire. Infine detta le regole per i centri storici, le fasce di rispetto e le zone agricole.
Il PI è dunque un prezioso strumento strategico-operativo che corrisponde per molti versi al vecchio PRG (Piano Regolatore); deve rapportarsi con il bilancio pluriennale comunale, con il programma triennale delle opere pubbliche. Di fatto è lo strumento che disegna la città del futuro prossimo in attuazione e coerenza con il Piano di Assetto del Territorio (PAT).
Vista l’importanza strategica del PI l’amministrazione di Feltre nell’inverno 2019/20 aveva intrapreso una serie di incontri e laboratori partecipativi per raccogliere indicazioni, bisogni, proposte dai cittadini. Il percorso si è interrotto a causa della pandemia.
Ora, dopo che a fine marzo scorso è stato illustrato in consiglio comunale il “documento del Sindaco” (che può essere scaricato qui ) che, in base alla legge regionale, fissa gli obiettivi della nuova pianificazione, riprendono gli incontri con la città.
L’obiettivo principale sarà di presentare lo stato di avanzamento dell’elaborazione del Piano, le analisi, le strategie e le azioni fin qui individuate, tra cui quelle frutto delle riflessioni emerse dai laboratori condotti nell’inverno 2019/20.

IL PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

Gli incontri on line, previsti a cadenza settimanale, si svolgeranno nei seguenti giorni:

Giovedì 15 aprile, ore 18.30: La visione e la strategia del piano
E’ l’incontro di inquadramento generale e di illustrazione del Documento del Sindaco. Verterà sulle parole chiave della strategia del piano, sulle sfide e le opportunità che si vogliono cogliere, sui punti di forza e di debolezza con cui ci si deve confrontare predisponendo un piano che disegna la Feltre2030, a zero consumo di suolo, resiliente, inclusiva ed economicamente attrattiva.

Giovedì 22 aprile, ore 18.30: Le analisi del piano
Al centro dell’incontro ci sarà l’illustrazione delle analisi effettuate dai specialisti per la redazione del piano. E’ previsto il contributo del geologo, dell’ingegnere idraulico e dei redattori dell’analisi socio economica, che interverranno descrivendo gli esiti delle analisi. Inoltre sarà dato spazio alla descrizione del territorio emersa dagli approfondimenti effettuati dall’ufficio di piano

Giovedì 29 aprile, ore 18.30: I contenuti del piano
Verranno illustrate le previsioni di trasformazione, di riqualificazione e valorizzazione del sistema insediativo, infrastrutturale ed ambientale, pensate con attenzione alle fragilità del territorio e con la volontà di ricucire i rapporti tra città e campagna e di integrare città pubblica e città privata. L’obiettivo è fornire una chiave di lettura di come il piano potrà essere ‘usato e valorizzato’ una volta adottato.

COME ISCRIVERSI

Per partecipare occorre compilare il modulo https://forms.gle/pTaDF1SY1Yf15pMQ8 [entro le ore 9.00 di giovedì 15 aprile se non già registrati].Chi si registra riceverà una mail contenente il link di invito personalizzato e una password (che devono essere considerati personali e non divulgabili tramite social o simili).
Per rimanere informati sulle varie iniziative dell’Ufficio di Piano ci si può registrare qui: http://urbanistica.comune.feltre.bl.it/

CHI INTERVIENE E A CHI SONO RIVOLTI

Gli incontri si svolgeranno mediante l’utilizzo di una piattaforma telematica e vedranno la partecipazione dell’assessore all’Urbanistica arch. Irma Visalli, della Dirigente del Settore Pianificazione del Territorio arch. Enrica De Paulis e dello staff dell’Ufficio di Piano del Comune di Feltre.
L’invito a partecipare è stato rivolto ai rappresentanti delle associazioni di categoria, degli Ordini professionali e dei Sindacati, dell’associazionismo culturale, sociale ed ambientale e del volontariato feltrino, quali portatori di interessi.
Sono inoltre stati invitati tutti i cittadini che hanno presenziato agli incontri tenutisi nella prima fase partecipativa (inverno 2019/2020), oltre a quanti sono iscritti al sito “Partecipo” della Casa dei Beni Comuni (che devono comunque provvedere alla registrazione tramite il suddetto link).
E’ infatti auspicabile che siano presenti ed attivi anche singoli cittadini, attenti ai servizi di comunità e alla condivisione nella gestione dei beni comuni, in questa fase di elaborazione di un nuovo piano urbanistico verso la transizione ecologica per la Feltre che verrà.
Un invito particolare è dunque rivolto a chi in questi anni ha arricchito con la sua partecipazione la Casa dei Beni Comuni.

Feltre2030 – Verso il Piano degli interventi
Tag: